C’erano una volta le amiche…

70000281

C’erano una volta 4 bellissime amiche. Nulla le fermava, nulla poteva contro il loro “fare gruppo”, nulla contro il loro sarcasmo. Tutto confermava che “loro 4” si conoscevano da tanto di quel tempo, quel tempo che le aveva rese così unite, che tanti avevano difficoltà ad avvicinarle, ad entrare in confidenza. Come dicevo, erano bellissime. Perchè erano felici. E spensierate. La nera, la mora, la bionda e l’altra mora, a volte rossa, a volte bionda… Un pò camaleontica. Nei capelli. Nell’umore. Nella personalità.

Le identificavano, troppo facilmente, con un serial, “Sex & The City”. Una in carriera, che si trasferisce fuori città; una che cerca la vita perfetta, il principe azzurro, la famiglia ideale; e poi le ultime due…nessuna forse così mangiauomini, ma una senz’altro ha intrapreso una carriera simile alla protagonista. Scrive. Entrambe accomunate, tra le altre cose, da una passione: per le scarpe. Ma, come dicevo, troppo facile il paragone.

Più particolare, invece, un libro regalato da una della 4, l’amica che mai si arrabbia, a colei che scrive. Libro profetico. Per così dire. “I Sublimi Segreti delle Ya-Ya Sisters”. Profetico per il dolore causato dalla madre alla protagonista. Profetico per una bellissima amicizia. Che, nonostante il trascorrere del tempo e delle avversità, le tiene unite.

Non queste 4 amiche moderne però. La vita per loro aveva disegnato un finale diverso. Una si è persa per strada. Perchè succede. Perchè la vita tira questi brutti scherzi. O, semplicemente, perchè è così che doveva andare. Non ci sono segreti. Solo ricordi. Bellissimi ricordi di quello che erano le 4, insieme, nel mondo. Ma incapaci di resistere alle difficoltà o alle prove della vita. Se una cede, le altre possono non accorgersene e non aiutarla a rialzarsi. Oppure, lo hanno fatto così tante volte, che ora provano una nuova tattica (brutta parola): loro ci hanno provato, ora vediamo se sia il caso che lei ci provi da sola.

La favola moderna termina così: “…mi spiace per questo squarcio ..secondo me sanabile”. Auguro a tutte una buona vita. La mia va avanti…

Annunci

Un pensiero su “C’erano una volta le amiche…

  1. laVale… sono fiera d’aver visto in te una scrittrice quando tu ancora non sapevi d’esserlo… ed ecco qui la dimostrazione… questa tua riflessione…è splendida vivida forte e dolce e verrebbe voglia di leggere tutta la storia… brava grande grandissima Vale… come ben scivola e si spalma sulle pagine la tua interiorità…
    sei super, ti voglio un sacco di bene 😉
    laSara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...