Cornute e mazziate.

hq9779-001Le donne. Povere donne.

Non iniziate a far polemica. Prima si legge, poi si comprende, infine si commenta. Al limite.

Giorni fa un’amica mi raccontava di essere andata a cena con un ex, solo a cena, perchè noi siamo fatte così e non ci vediamo nulla di male. Se una persona l’abbiamo amata, non concepiamo che si perda per strada, anche se la storia è finita. Le eccezioni sono un caso a parte, eccezioni appunto. In genere funziona. Comunque, lei ci esce a cena, solo per amicizia. Lui la porta in quel ristorante dove andavano sempre. Premessa: lui è sposato, con due figli. La moglie non sapeva di quest’uscita, tanto che la mia amica gli dice che se almeno l’avesse detto, avrebbe reso, come era, la cosa limpida e trasparente. Invece l’uomo trama. Nel corso della cena il lupo famelico parla. E si vanta, con la mia amica, delle sue prodezze extra- coniugali. Lei veramente disgustata, gli chiede il perchè. Ma cosa vuoi che risponda un poveretto, messo così? Perchè il lupo perde il pelo, ma non il vizio? Cazzate! Perchè la vita matrimoniale non fa per lui? Meschino! Perchè lui è fatto così, pensava di poter cambiare, ma proprio non ce l’ha fatta? Traditore! Bugiardo! Senza palle! Perchè lui, poveretto, alle tentazioni non sa resistere? Doppiamente meschino! E che miseria di persona uno che ti dice “una palpatina di tette, come ai vecchi tempi, te la fai dare?” Molla la moglie e renditi uomo libero (pardon, l’accezione “uomo” proprio non casca a fagiolo!) di fare il porco cavolo che ti piace. Non esiste alcuna giustificazione. Men che meno quella del “tanto lei non lo sa e vive meglio”.

Qualche giorno dopo, succede a me la stessa cosa. Sono vicino all’ufficio di questo ex e, spinta dalla curiosità, molto velocemente, ho solo il tempo per un prosecco pre-pranzo. Anche qui lo spettacolo che mi si prensenta è davvero misero. Triste. Senza giustificazione. Lei che crede di aver strappato l’uomo della sua vita alla sciacquetta di turno. In realtà si è messo dentro casa un doppiogiochista. Sì, perchè lui, poveretto, continua a fare come se fosse un single. Impenitente. Meglio, deficiente. Va in giro per lavoro, e lei a casa tranquilla. Tanto lui è tutto per la sua donna. Povera illusa. Lui non ha mai smesso di fare il cialtrone in giro. Con la scusa delle cene di lavoro all’estero, da lui definite di “un certo livello” (“livello” presto chiarito), fondamentalmente va a zoccole. E l’altra a casa, felice della sua vita famigliare. Lui, lei e il pupattolo. Lui che lavora nella grande città, ma ne vive fuori. Perchè così è meglio, e può fare quello che vuole. Perdere, per esempio, la testa prima e dopo la gravidanza di lei. E continuare a fare il cascamorto, perchè la loro vita si è interrotta, udite udite, con la nascita del figlio. Figlio a cui lei si dedica sempre. A discapito delle loro sere libere, dei loro amici e, a questo punto, di quello che credeva il suo principe azzurro. Che non è nemmeno un ranocchio.

Queste sono solo 2 storie. Vere. E chi mi garantisce che la stessa cosa non accada in casa mia? Nessuno, chiaro. Allora come possiamo o dobbiamo comportarci? Io non rispondo certo “pan per focaccia”. Vivo nel dubbio, la certezza non posso averla, visto le 2 storie appena raccontate. Credo però nella persona che ho al mio fianco. E credo nei suoi rimorsi, non tanto nei miei confronti, ma nel tornare a casa e nell’abbracciare sua figlia. Nostra figlia. Il frutto del nostro amore. Che c’era. Che da parte mia c’è ancora. Che spero sia ricambiato. Sinceramente.

Annunci

14 pensieri su “Cornute e mazziate.

  1. Leggo il tuo articolo e non posso far altro che condividere il tuo disgusto verso “uomini” che dovrebbero solo vergognarsi di farsi chiamare tali…
    Nessuno ci obbliga a sposarci nè a mettere al mondo dei figli…ma se si prendono delle responsabilità…beh…allora…non c’è giustificazione che tenga!
    Ci sono uomini nati per far soffrire le donne….ma ci sono anche donne che si illudono di poter cambiare il proprio uomo…o semplicemente che decidono di “non vedere”…perchè è comodo cosi…
    Mi rifiuto di pensare che una donna…con la sua sensibiltà…non riesca a “cogliere” di aver davanti un “coglione”…non ci credo!
    Putroppo mi capita sempre più spesso di sentire storie di questo tipo…
    Cosa dire? Mi disgusta, mi spaventa e mi fa pensare…
    So che non basta…ma come continuare a vivere senza rovinarci la vita?
    Lo chiedo a me stessa per prima…e cerco di tenere sotto controllo la mia insicurezza…ma che altro posso fare?
    Ho la presunzione di voler credere di avere al mio fianco un uomo serio e che mi ama…ma forse anche le mogli dei 2 “coglioni” di cui sopra ce l’hanno…
    Non ci rimane che vivere…e sperare che il nostro sesto senso ci guidi verso una vita felice…

  2. Quello che veramente mi colpisce è la mancanza di serietà, rispetto e amor proprio di questi personaggi. Stiamo parlando di uomini di merda ,ma anche noi a volte ci mettiamo del nostro nel sceglierceli.
    Non neghiamolo: i bravi ragazzi, quelli con dei valori e una certa sensibilità, sono considerati spesso degli sfigati.
    Gli stronzi, quelli stile “prendi una donna e trattala male”, ci fanno sempre un po’ perdere la testa.
    Questa è anche colpa di noi femmine, che ci facciamo abbindolare per poi rimaner fregate.
    Io ho capito, dopo averci sbattuto i denti, non una, non due, ma ben 3 volte, che i miei ex sono da tenere alla larga il piu’ possibile.
    “In onore dei vecchi tempi”, “come te non lo faceva nessuno”, ” tanto nessuno è fedele”….frasi dette e ridette per tentare l’approccio dopo un contatto amichevole, sapendo che son fidanzata e (pure) fedele!
    I miei sarebbero da cancellare dalla faccia della terra….anche perchè cornuta qualcuno mi hanno fatto, per fortuna (anche connil senno di poi) son scappata in tempo.
    E’ per questo mi stupisco sempre di te e lui ( mio fidanzato e tuo ex) che siete riusciti a mantenere un vero rapporto di Amicizia. Ne sono orgogliosa.
    Orgogliosa della mia amica Vale e del mio compagno.
    Corretto cio’ che dice Alessandra: dobbiamo seguire il nostro sesto senso ma anche sperare di avere usato bene la nostra intelligenza quando abbiamo scelto il nostro compagno…il tutto misto a una buona dose di c***…ops fortuna!

  3. Quando dico infatti che ci sono eccezioni, lui è ovviamente “a parte” e “sopra tutti”. Come lui nessuno mai. Unico. Insostituibile.
    E la buona dose di culo, va ovviamente commisurata con la bontà da parte di entrambi. Bontà che vuol dire tutto.

    • Hai ragione, ho scritto che vivo nel dubbio, ma non è affatto vero. Vivo il mio rapporto serenamente e basta. Chissà invece le cornute e mazziate come lo vivono….come me???
      Grazie per il commento.

  4. a volte scopriamo che sono dei bugiardi troppo tardi, dopo essercene innamorate. e purtroppo, a quel punto, la sofferenza è inevitabile. distacco, smacco, sottile senso di impotenza, frustrazione. il tempo guarisce, è vero. e senz’altro non capiterà più. purtroppo però, nel mentre, ti ci ritrovi in mezzo fino al collo. che dire? si pensa sempre che capiti alle altre fino a che non capita a te. è una razza molto diffusa a quanto pare. l’importante è saperlo.
    a.dv.

    • Molto diffusa… Ho citato solo queste 2 storie, ma in realtà ne conosco ogni giorno di nuove. Per ogni uomo che si comporta così, esiste una donna che lo fa succedere. Volevo parlare solo delle cornute e mazziate…quella delle troie (scusa il francesismo) è un’altra storia.
      Un abbraccio.

    • IO NON ERO INNMORATA,,,CI STAVO BENE A LeTTO,,,DE BUGIE NE HA DETTE TANTE A ME E MIO FIGLIO,,,POI QUANDO LA MOGLIE DI QUESTO TIZIO L’HA SCOPERTO,,,QUESTA SPECIA DI IMBECILLE BUGIARDO A DETTO CHE IN UN ANNO E 3MESI Ha PRESO SOLO 6.. 7 CAFFè CON ME,,,,,STANNO INSEME LORO,,E SONO CONTENTA,,MA LEI PORTA ANCORA IL PESO DELLE CORNA E LE PORTERà PER TUTTA LA VITA,,,,X CHE CHI STA ANCHE PER COMMODITA,MANTENUTO DALLA MOGLIE,,,FARà SEMPRE LE CORNA,,,SEMPRE

  5. da quattro giorni sono entrata nel club delle cornute e vi giuro che non c’è un dolore più grande per chi ha creduto di essere stata amata da 29 anni e invece adesso penso che il vero amore era solo da parte mia. adesso sono delusa e incazzata e non vedo l’ora di fargliela pagare anche se penso di amarlo ancora… pero tutte le mie lacrime di sicuro mi serviranno per un futuro miglore e di sicuro al primo posto ci saranno sempre i miei figli ,al secondo posto io e il terzo sarà vuoto…..spero questa volta di riempirlo con un amore sincero….

    • Non credo esista consolazione per un simile dolore. Che sai benissimo anche tu passerà. Ma ora non è ancora giunto quel momento.
      La sete di vendetta si placherà, e l’arsura verrà alleviata dal tempo.
      Non ti auguro un nuovo “amore sincero”. Ti auguro di stare bene con te stessa. Per te e per i tuoi figli.
      Il dopo verrà…

      un abbraccio
      VB

  6. 39 anni di matrimonio ,tre figli , ho sempre saputo che mio marito era un timido , indeciso ma una brava persona , corretto e giusto . No ! Il mio era solo un sogno ! Ha avuto una relazione subito dipo il matrimonio , una di recente con la badante di sua madre di 39 anni più giovane e in mezzo ? Puttane ! Cosa devo dire ? Come mi sento ? Lascio giudicare a voi . Come ho fatto a non accorgermene ? Potreste pensare male di s. Francesco ? No vero !? Bene e allora nessuno avrebbe potuto immaginarlo . Sono nel cuore di tutte le donne come me che soffrono per questa situazione cosí umiliante e demolitrice . Il tutto è venuto fuori casualmente quasi cinque mesi fa e non mi sono ancora ripresa , non posso andarmene ne’ voglio rimanere …qualcuna pensa di potermi dare un consiglio ? Paola c.

    • Cara Paola,
      nessuna meglio di te sa cosa sia giusto o sbagliato. La volontà e la forza di una donna non hanno confronti con quella di nessun altro, lo sappiamo bene perchè la prova a cui ci obbliga madre natura nel momento del parto, naturale o non, non ha assolutamente paragoni. Quella è la prima vera sfida con la vita. Ora ne hai un’altra, altrettanto dolorosa, che non si dimentica cancellata da una gioia. E’ solo dolore, rabbia e anche umiliazione. Paola, sei davvero sicura che non hai mai avuto avvisaglie di quello che stava succedendo? O non le hai volute vedere? Spesso è una cosa inconscia che fa annullare ogni minimo segnale o percezione di un qualcosa che non va, che non quadra. Ma quello che è stato è omrai stato.
      Solo tu puoi decidere cosa fare e come farlo. Unica cosa che mi auguro: non farlo mai per il bene dei tuoi figli, qualunque cosa tu scelga, fallo prima di tutto per te stessa.
      Ti stringo.
      VB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...