Letto per voi: “La Rotta dei Corsari” di Tim Severin…un occhio sempre all’orizzonte…

la rotta dei corsariSe non avete in mente una nave corsara, basta fare un salto al Porto Antico di Genova dove, nelle sue calme acque troneggia il galeone che usò Roman Polanski per il suo film “Pirati” (1986), appunto. Imponente. Tre ponti. Dal primo ponte, quello più basso, parte la prima fila di cannoni. Sotto questi, altri due piani inferiori con i boccaporti rossi spalancati e le bocche di fuoco pronte e minacciose. Grosse cime per issare le vele che serviranno per le scorribande nel mar Mediterraneo. Una bandiera. Bianca e rossa. Uno spicchio di luna e una stella. Quella turca. Non polene, ma Nettuno , dio del mare, ed Eolo, dio dei venti, a prua. Fini intarsi decorati in oro ne completano la sontuosità.
Così deve averla intuita Tim Severin per averla poi descritta nella sua ultima produzione, “La Rotta dei Corsari“.
Così piace immaginare al lettore la nave comandata da Hakim Reis che prelevò Hector Lynch dalle coste irlandesi. Poi trasferito ad Algeri, venduto e rinchiuso in un baño, l’alloggio destinato agli schiavi. Ma la sua salvezza, una delle tre a disposizione degli schiavi, oltre alla morte, all’essere riscattati dal proprio paese d’origine, è diventare un rinigato, cioè abbracciare la fede musulmana.
Sembra che dopo la conversione il destino di Hector sia segnato. Ha un padrone, Turgut Reis, che lo tratta più come un nipote che come una sua proprietà. Fino alla svolta.
Ma, tra un galeone, un brigantino, un vascello, una feluca, una galea, un caicco, il pensiero del lettore torna alla domanda iniziale del protagonista: che fine avrà fatto sua sorella Elizabeth?
Da scoprire immergendosi in questa epica avventura.
Valeri Merlini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...