Welcome to Dublin. Lo shopping vintage: Topshop. (day 4)

Passaggio in hotel per bisogni fisiologici impellenti. LUI ci abbandona… Dice che sale in camera per leggere un pò di notizie. Ma chi crede di prendere in giro???

Virgilio è preoccupata. Mi chiede: “Ma secondo te, io parlo tanto?

Io la rassicuro: “No, tu parli troppo!

Virgilio: “Ma come?

Io: “Ma guarda che a me non dà mica fastidio, non ero più abituata, ma sai che siamo così noi” (ovviamente se l’interlocutrice dice cose sensate, intelligenti e di comune interesse, come in questo caso…)

Virgilio: “Ma LUI quindi se ne è andato in camera perchè parlo troppo?

Io: “Può essere, ma che ti frega?

Virgilio: “Beh, mi dispiace se l’ho annoiato…

Io: “LUI non è abituato, pensa che io ci metto tipo 3 giorni per dirgli una cosa, quindi forse è stato intossicato dalle troppe parole… Ma stai tranquilla, ce la godiamo, io e te adesso….

Sono le 17,00, io e Virgilio abbiamo tutto il tempo per dedicarci all’ultimo luogo tralasciato di proposito: Topshop.

Le creazioni della Kate Moss fanno un pò paura, tranne un solo vestito (ma che non trovo sul sito, quindi non posso mostrarvelo).

Per il resto Topshop non mi è sembrato un granchè… Girovaghiamo per almeno mezz’ora (tra l’altro Virgilio mi obbliga a provare quel vestito), fino a quando proprio i camerini ci danno l’ispirazione. E trovo due pezzi assolutamente perfetti, assolutamente vintage. Quello che mi mancava, quello che proprio mi serviva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...