La Mia Africa. La compagnia aerea Air Italy…

..un pacco, un vero pacco.

Abituata agli agi di Eurofly (eternamente grata per quel mitico rimborso), la poveretta Air Italy lascia basiti: posti ridotti, ma soprattutto ASSENZA TOTALE di schermi su ogni poggiatesta, così da poterti gustare quello che vuoi, come vuoi (al rientro dalla Tanzania ricordo ancora quelle 3 visioni di seguito di S&TC the movie…).

Ma cosa ci possiamo fare? Almeno questa volta siamo partiti puntuali…

Africa, a distanza di pochi mesi, stiamo arrivando…

P.S. e ti può anche capitare di avere sullo stesso volo un amico che non vedevi da una vita…

Annunci

3 pensieri su “La Mia Africa. La compagnia aerea Air Italy…

  1. Mi permetto di rispondere alla espressione che apre la pagina. vORREI SENSIBILIZZARE le persone che utilizzano i voli charter per recersi in vacanza che,molte volte, si privilegia il confort del momento ma non si pensa a cosa realmente conta su un volo di lungo raggio. La sicurezza,l’addestramento degli equipaggi di volo,la disponibilità degli equipaggi di cabina e la puntualità che,in questo mondo di ricerca al risparmio sono sempre più difficili da trovare. L’Air Italy su queste tematiche non è da meno a nessuna altra compagnia.Allora, se non è stato possibile vedere un film, pensiamo che lo potremo vedere seduti nella nostra poltrona di casa con i confort a cui normalmente siamo ciascuno di noi abituati.
    Grazie e Buon 2010 a tutti.
    Marco Risso

    • Caro Marco,
      fai forse parte del gruppo Air Italy?
      Quanto scrivi è indubbiamente sacrosanto: anche io preferisco vedermi un film nella pace e nella quiete di casa mia.
      Ma, d’altra parte, affrontando tante ore di volo, gradirei farlo nel miglior modo possibile, con i migliori comfort e garanzie possibili.
      Per la nostra esperienza dell’anno appena trascorso (2009) abbiamo affrontato 16 voli, di cui 3 con Air Italy, poi Eurofly, Lufthansa, Livingstone e Vueling. Bene, l’esperienza con Air Italy è senza dubbio la peggiore. In una di queste tratte il personale era scortese; in quest’ultima ci hanno fatto partire (da Mombasa) con un’ora di ritardo per una zelante hostess di terra che ha fatto pesare tutti i bagagli a mano (con una mora per i kg eccedenti pari a 10€/kg…forse per foraggiare le casse della compagnia?) e per stendere tappeti rossi per il Presidente Sig. Gentile, rientrato in Italia con il suo seguito. Un’ora di ritardo! E, vorrei sottolineare, che erano le 4 di notte. Abbastanza inaudito, non trovi? In aggiunta, ti segnalo anche che il volo successivo al nostro, quello diretto a Verona, ha accumulato quasi 4 ore di ritardo. Le condizioni avverse a terra lo hanno dirottato a Roma (Roma?) per il rifornimento e per poi rientrare su Verona. Ovviamente ben guardandosi dall’arrivare alle 4 ore di ritardo per non dovere così rimborsare i passeggeri. Che oltre al danno, al disagio delle 12 ore di volo, si sono dovute anche sorbire la beffa di veder recuperare parte del ritardo accumulato negli ultimi minuti per arrivare entro le 4 ore.
      Credo di aver detto tutto. Non affonderò il coltello nella piaga relativamente al vassoio della cena…

      Un cordiale saluto a te. E buon lavoro.
      VB

  2. Cara VB, non faccio parte di Air Italy, conosco solo le problematiche dei voli negli ultimi anni. Da quando un certo Signor……ha iniziato il low cost in Italia,ha solo pensato a risparmiare e non a garantire il confort dei trasportati con conseguente dissapore degli utenti e del personale di volo,piloti ed assistenti. Chiaramente,visto che questa formula, a breve tempo appagava ,altre compagnie si sono allineate a questo “meraviglioso” standard. Capisco quello che tu provi e quello che anche io provo durante un volo di circa 12 ore ma,voglio solo sensibilizzare,come ho già fatto nel mio primo intervento,che tante volte il passeggero privilegia certi servizi e non i contenuti. Credimi,tante volte e meglio volare un pò “scomodi” ma avere vicino del personale attendibile e degli aerei con una regolare manutenzione che ci garantiscono quella tranquillità che, ancor oggi,dovrebbe avere ogni passeggero che affronta anche il più piccolo tragitto aereo. A riguardo della assistenza di terra non mi permetto di esprimere un giudizio. Ti faccio solo presente che la peggior informazione ed assistenza al passeggero è la DISINFORMAZIONE.
    Ti saluto cordialmente.
    Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...