Mamma, arrenditi…

Mi sa che devo proprio. Mi toccherà. Se poi l’ha fatto anche l’integerrima richmondese (o richmondina?), che faccio io?

Da una settimana è ufficialmente iniziata la sua vita sociale.

Ieri è toccato a lei, andare da O. (uno della sua “cumpa“, non si capisce se in qualità di amichetto o qualcosa di più, la ragazza è volubile).

Per me una pacchia: a casa sola, ho lavorato benissimo, senza dover sbraitare per farle fare questo o quello.

La mamma ospitante si sarà divertita un pò meno, anche se avezza a questi ritrovi pomeridiani. Ma averne in casa 4 è un bel numero (anche se l’ultimo nano arrivato dorme sempre).

Perchè mi devo arrendere?

Perchè quando sono andata a recuperare il pacco-figlia lo spettacolo che mi si è presentato all’apertura della porta era atroce.

Le due femmine travestite. Sì, quegli orridi travestimenti da casa: una ballerina in bianco, la mia nana da fatina in verdino. Che potrebbe passare. Fino a quando lei non si è mossa e si è sentito quel suono. Quel ticchettio, anzi tacchettio.

Abominio, orrore: delle agghiaccianti scarpine rosa dotate di piccola zeppa erano ai suoi piedi.

Lei perfettamente a suo agio.

Io provata.

Al suo risveglio stamattina mi ha chiesto: “Mamma, io voglio quelle scarpine da principessa…“.

Il danno è fatto. Irreparabile.

Annunci

7 pensieri su “Mamma, arrenditi…

  1. Prima deve passare sul corpo di sua madre! E temo che non si farà alcuno scrupolo per giungere al suo scopo…la piccola strega!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...