Serata alla Cotoletteria. Da evitare con bambini al seguito! Milano, 22 gennaio 2010.

Venerdì sera, da paura. O da panico che dir si voglia.

Io la mente, in parte anche il braccio. E poi penso: “Ma perchè diavolo mi vado a cacciare in queste situazioni?“.

Per le creature, ecco perchè. Per queste sanguisughe.

Così si va.

Il ristorante scelto quello che da parecchio mi ispirava per una serata casalinga, ma anche casereccia. La Cotoletteria.

Quello in corso Garibaldi, però, non uno dei franchising sorti dopo. Quello in cu regna il proprietario, l’ideatore. Il signor Marcello Michi.

La sala non è grande, anzi direi piccolina, ci saranno una decina di tavoli scarsi. A parete divani al posto delle sedie (che vanno benissimo per i nani), spazio tra i tavoli, buona illuminazione.

Siamo noi genitori e loro, meglio la “cumpa” della nana: lei, A. (unica altra femminuccia), poi A., L. Grandi assenti M. e R., oltre ad O.

Poichè tutti abbiamo mangiato la specialità della casa, vale a dire la cotoletta, nelle varianti proposte (io, per esempio, ho preso la tirolese, cotoletta con asiago e speck affumicato), il giudizio è unanime: buonissima. Rotonda, grossa, ma sottile. Cottura perfetta. I contorni di accompagnamento sono a scelta tra patatine fritte e una sobria insalatina con pomodorini (presa da me e per questo giudicata lo zimbello del tavolo).

Quindi sulla cucina non si può contestare nulla.

Al signor Marcello Michi posso invece solo consigliare di applicare un adesivo alla porta di ingresso al locale in cui, oltre ad escludere i cani, si tengano alla larga anche i bambini. Non sono stati maleducati, affatto. Ma sono bambini. Quindi, se il signor Marcello Michi ha una evidente idiosincrasia per tali soggetti, oltre a manifestarlo con evidenti segni di insofferenza, insieme al suo personale, prenda provvedimenti in tal senso, in modo da evitare questa, per lui, evidente fastidiosa presenza. I clienti non sono solo gli adulti.

Ci tornerei? Beh, assolutamente no.

Annunci

4 pensieri su “Serata alla Cotoletteria. Da evitare con bambini al seguito! Milano, 22 gennaio 2010.

    • Appunto, quindi figurati essere dentro al suo ristorante e sentirti gli occhi addosso tutto il tempo come se non fossi ben accetto…
      Ciao e grazie per la conferma.
      VB

  1. Sono ancora seduto al tavolo e scrivo dal cell sono davvero rimasto deluso da questo ristorante le cotoletta è non è fatta con una fetta di carne ma con un macinato simile a quello delle cotolette che si comprano al supermercato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...