Cena chic al ristorante La Brioschina, Milano.

Avevo rimosso di averglielo chiesto io. Qualche tempo fa gli dico: “Sai che mi piacerebbe andare in uno di quei ristornati molto chic, quelli di lusso, ma belli belli?“. E LUI, che notoriamente non mi ascolta mai, non si sa per quale strana congiunzione astrale se l’è ricordato! Ed eccoci quindi a ieri sera, cena per il mio compleanno (dopo i bagordi del pranzo marino del mio compleanno…ma si sa, noi esageriamo sempre in tutto!).

Destinazione: il ristorante La Brioschina. Che già il nome predispone bene.

Arrivati alla sua entrata non pensate di spingere la porta ed entrare. No. Si suona un citofono, ci si annuncia e solo allora la porta magicamente si apre. Sulla sinistra un salottino che viene utilizzato dai folli fumatori quando la stagione non permette di accomodarsi nel bel giardino arredato con divani bianchi. Alla destra, lungo il corridoio che conduce alla sala principale, delle vetrinette espositive per i prodotti che qui si possono acquistare e dove trionfa la meravigliosa caffettiera napoletana (finalmente ho imparato come funziona).

Credits: http://www.ristorantelabrioschina.it
Credits: http://www.ristorantelabrioschina.it

La sala consta di pochi tavoli, forse una decina, per non essere troppo ammassati, per creare un ambiente esclusivo. Grossi lampadari che fanno la mia gioia per la luminosità degli spazi. Bravi!

Si inizia con un aperitivo offerto dalla casa, un bel prosecchino. Arrivano poi pane, focaccia e grissini cotti da loro. E la delizia di quella focaccia non ve la posso descrivere… Io che non amo particolarmente il pane… Arrivano delle mini-portate extra, per degustazione. O puro godimento. Per esempio i 3 raviolini del plin in brodo (divini!) e il piattino con olio e sale in cui fare scarpetta con il pane.

Cosa abbiamo mangiato.

antipasto: Passatina di fave, tortelli ripieni di crescenza e pomodorini con tonno scottato (per me) – qui la ricetta, o le indicazioni di massima

primo: Cannelloni alla ricotta e asparagi (per LUI)

secondo: Fiorentina alla brace di legna (per noi 2, ma 1,2kg è troppo!) accompagnata da insalata mista, zucchine e trevisana, patate arrosto.

dolce: Gelato alla mandorla (sempre LUI)

caffé alla napoletana…quello che aspettavo da una vita: buono e leggero!

Cosa abbiamo bevuto: un Sagrantino di Montefalco, non ci facciamo mancare nulla.

Prima del dolce il proprietario/mitico chef (Edoardo Ruggiero) ci ha omaggiati con un pre-dessert: uno sgroppino alla sangria (una sorta di sorbetto, quindi base acqua) con granita di agrumi (arancia e mandarino principalmente). Tutto un programma…

Come post-dolce, invece, ci ha portato nella nostra tradizione: si chiama infatti “Bàrbàjàda” (vecchia cioccolata milanese) a base di caffè, cacao, panna, zucchero e tuorlo (il tutto cotto come una crema inglese a 84°C) con panna e cannella per finire. Buono? Di più!

Ci è piaciuto per… Lo stile, l’eleganza, la cortesia, l’asciugamano caldo portato appena arrivati per la detersione delle mani, gli stuzzicadenti in bagno anziché al tavolo, il proprietario (Edoardo Ruggiero) che ci ha accompagnati alla porta con tanto di vista guidata, la doggy bag della fiorentina avanzata (che LUI non osava chiedere, ma io sì; che poi io mi stavo scordando, ma che LUI si è ricordato) incartata con charme. Insomma, ci tornerei sicuramente.

Solo con LUI, però.

Annunci

7 pensieri su “Cena chic al ristorante La Brioschina, Milano.

    • Non sia mai, per carità. La spinacina, come il bon roll, hanno il loro perchè!!!
      Della serie… Perchè lo fai?
      baci

      • Perche quando dimentico di tirar fuori dal freezer tutto qurllo che mi mandava mia nonna da casa erano la cosa piu semplice esaporita che riuscissi a cucinare:D lasciando fuori la pasta al pesto e al tonno:D

  1. Mi fà sempre molto piacere ricevere complimenti (come a tutti d’altronde), ma quando la cura che mettiamo nel fare le cose e le attenzioni che diamo ai nostri ospiti viene capita ed apprezzata come in questo caso, la soddisfazione si fà piena.
    grazie
    Edoardo Ruggiero

  2. Mi permetto di ricordarLe che sabato 23 ottobre p.v. dalle ore 10 alle ore 14 inaugureremo il nostro piccolo laboratorio di pasticceria Profumi di Forno, per la preparazione di torte, dolci, grandi lievitati, pane e gelati.
    Spero venga a trovarci per apprezzare prodotti di altissima qualità, fatti come una volta, con materie prime assolutamente genuine.
    Cordialmente

    Edoardo Ruggiero

  3. confermo che la brioschina è davvero un posto speciale, ti senti trattata da vera regina. la cortesia innanzitutto, la scelta degli ingredienti e la loro composizione creano dei piatti particolari ma con accostamneti non azzardati insomma niente a che vedere con la nouvell cousine che vuol dire non mangi niente! qui mangi eccome , specialmente con le degustazioni gentilmente offerti dalla casa.
    inoltre quando vai via ti ringraziano omaggiandoti di un buon dolce per la coalzione del mattino!!! meglio di così….
    vorrei segnalare l’apertura nelle mattine dei fine settimana dello spazio colazione è una vera goduria di dolci ed anche di salto, da provare sicuramente e poi tiri fino alla cena della sera…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...