Letto per voi: “Il diario di Carrie” di Candace Bushnell. Il c’era una volta… di Carrie.

I primordi. Come era. Come non sarà più. Come non potevamo immaginarla. Come già si intuisce chi diventerà. La lettura dell’ultimo, già preannunciato successo di Candace Bushnell, ci svela chi era Carrie prima di essere Carrie. L’ambientazione è quella alla Footloose: paesino del Connecticut, ultimo anno del liceo, cheerleaders mozzafiato, ragazzotti da football, l’ape-regina della scuola e lo sciame che ne consegue. Dall’altra parte quelli normali, magari anche considerati sfigati, ma che quando occorre serrano i ranghi attorno agli amici veri, alle necessità vere. E poi Carrie e la sua migliore amica, Lali. E l’inevitabile scontro. Perchè compare quello bello e impossibile: “All’improvviso la mia vita si spezza in due: il Prima e il Dopo“. E il dopo di Bradley è segnato: “Ho un’improvvisa premonizione: vivrò a Manhattan e sentirò il ruggito dei leoni di Central Park. Non so come ci arriverò, ma succederà“. La scrittura della Bushnell è come sempre fluida, accattivante, avvolgente. Questo è “Il diario di Carrie“, questo è l’inizio di tutto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...