Letto per voi: “La ragazza dei fiori morti” di Amy MacKinnon. Imperdibile!

Provate ad immaginare una ragazza sola, in un laboratorio, intenta a premere sull’arteria carotidea di una signora anziana. Morta. Tirare un vaso sanguigno, cucire la bocca (perché la gente muore con la bocca aperta), lavare ancora una volta il corpo per l’estremo saluto.
E poi scegliere una camelia rosa (perfetta bellezza), un mazzo di asfodeli (dolore eterno), un garofano (fedeltà), margherite (innocenza). Perché tutti i fiori hanno un linguaggio segreto che bisbiglia ai morti e soltanto chi conosce l’aura della morte possiede l’istinto, o l’anomalia, di far parlare i fiori accanto a una tomba, che sia quella di un operaio caduto da un’impalcatura o quella di una moglie al termine di sessanta anni di devoto matrimonio.
La ragazza in questione, Clara Marsh, ha un passato infelice, abbandoni e violenze hanno costellato la sua vita. Non riceve quasi mai visite. Eccezione fatta per una bambina, Trecie, in qualche modo attratta da quel lugubre seminterrato. Una bambina, intuisce la protagonista, che non è stata amata a sufficienza, sebbene sia curiosa, simpatica. Una bambina che un giorno non compare più.
Qui inizia il viaggio in una città complicata e vasta, dove la forza dei fiori, la disperata lotta per salvare Trecie, una sofisticata indagine poliziesca ben poco possono contro la forza eccessiva della cattiveria e della stupidità umane.
Un romanzo ben scritto, che tocca emozioni profonde, con continui salti dalla vita presente della protagonista al suo passato, una soluzione che permette al lettore di capire perché il personaggio principale è così chiuso in se stesso e così restio ad andare incontro al suo prossimo. Clara è un personaggio sorprendente, che si muove all’interno della trama con un linguaggio freddo e sincero, un po’ come la morte che vede ogni giorno e che agisce e si esprime con semplicità devastante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...