Letto per voi: “Chiedo scusa” di Francesco Abate e Saverio Mastrofranco. Un Valerio Mastandrea inedito!

Esorcizzare il dolore intraprendendo un tortuoso, estenuante, incredibile percorso verso la gioia. Un’amicizia che sfocia nel racconto a quattro mani di una storia ambientata in massima parte in un luogo insolitamente magico per la narrazione, un microcosmo in cui valgono regole diverse rispetto al mondo esterno, ma al contempo un luogo antiletterario per antonomasia: l’ospedale.
Una goccia rossa, prepotente, si è infranta sul tavolo di cristallo. Poi si è espansa, densa come ceralacca“: l’odissea di Valter inizia senza preavviso, durante una riunione di lavoro. I colleghi della redazione lo raccolgono dal pavimento, senza sospettare che cosa lo attenda.
Il percorso narrativo si dipana attraverso il racconto della lunga convivenza di Valter con la sua malattia, con continui flashback che ricordano al lettore quanto certe patologie incidano nel quotidiano, impedendo, ad un bambino prima ed a un adulto poi, tutte quelle esperienze apparentemente banali che costellano un’esistenza normale: mangiare un panino col salame, godersi una vacanza, gustarsi una merendina.
Valter si riapproprierà dei propri ricordi, imparerà a convivere con un presente fatto di terapie invasive e di incontri in corsia. Con il prima, il durante e il dopo un trapianto di fegato raccontato dal trapiantato in prima persona.
Ma soprattutto, imparerà a chiedere scusa, perché, racconta Francesco Abate, “è una necessità dell’uomo chiedere scusa agli altri uomini rispetto a quello che una natura sempre carogna ci infligge, accanendosi sempre sul più debole“. Chiedo scusa è un romanzo nato da una storia vera, quella di Francesco Abate, raccontata a quattro mani con Saverio Mastrofranco (pseudonimo di Valerio Mastandrea per le incursioni extracinematografiche), con la delicatezza e l’ironia necessarie “a rendere il racconto un po’ più accettabile, dato che la realtà aveva superato i limiti della credibilità“.

Annunci

Un pensiero su “Letto per voi: “Chiedo scusa” di Francesco Abate e Saverio Mastrofranco. Un Valerio Mastandrea inedito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...