Letto per voi: “Mani calde” di Giovanna Zucca

Mani calde di Giovanna Zucca è un libro doloroso sin dalle prime pagine. Il Crack del titolo lascia intuire lo strappo, meglio la rottura. Ad uno ad uno i personaggi prendono la parola e si presentano, narrano la loro versione dei fatti. Prima Davide che racconta di sé, di cosa vede e sente in questa nuova fase della sua vita, cioè da quando ha subito il crack. Ma a spiazzare è l’intervento di Giulia, la mamma. Che si racconta in un pre e in un post incidente. Accusandosi e non dandosi pace. Come potrebbe essere altrimenti? È poi la volta del “cafone malefico”, il dottor Bozzi, quello antipatico, ma che comprenderà come un moccioso e una ragazzina capiscono bene, e molto meglio di un adulto. Accompagnati da Davide comprenderemo come quelle mani calde del titolo, in realtà dell’infermiere Pino, siano le uniche a dare sollievo al suo corpo, apparentemente senza vita.
Un racconto dal dolore devastante. Un racconto di speranza infinita. Un racconto attraverso la voce innocente di chi ci osserva sempre.

(Pubblicato su Bol.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...