Piastra addio. Da oggi sulla mia testa solo il meglio: cheratina lifting.

Primo: nulla a che vedere con la bufala (e CANCEROGENA) roba brasiliana che gira dai parrucchieri e che, coupon e ladroni, sono disposti a regalarti e ad offrirti come il meglio.

Secondo: fatta solo ed esclusivamente dal parrucchiere Extrò, il meglio se ti vuoi bene e vuoi bene alla tua testa.

Credits: Extrò

Vado ad illuminare. All’inizio di settembre, al rientro dalle vacanze, mi obbligo a trascinarmi dal parrucchiere, vista la situazione disastrosa che mi porto in giro: bionda, capelli bruciati, praticamente con i dreadlocks (ettecredo, tra l’isla e la barca…). Mi rendono quindi di nuovo presentabile e, in quest’occasione, chiedo informazioni sulla cheratina. Che chiesta così ti rispondono genericamente con il trattamento che prevede una maschera e basta. Non convinta chiedo: “Ma quel trattamento che ti stira per sempre i capelli è questo?“.

Aaaaaaaaah, il lifting vuoi dire?“, risponde il mio fidato Roberto. Lifting? Oddio, prima o poi dovevo iniziare…

Tralascio il costo esorbitante checchisenefrega, avere un capello da 8 milioni di $ non capita mica tutti i giorni (a chi non ci è abituata, dico io). Vado al trattamento.

Fissiamo giorno e ora, ci vogliono nel caso della mia lunghezza almeno un paio d’ore, quindi riviste gossip alla mano, mi affido alla maestria di Graziano, colui che se ne occupa.

Il Come: ciocca per ciocca applica questo intruglio in cui il principio attivo è la cheratina, ma, udite udite, c’è anche del peperoncino (quello che a qualcuna, come a me, può dar fastidio agli occhi – no, non è ammoniaca, l’odore è anni luce diverso -). Dopo aver applicato il prodotto su tutta la testa si passa all’asciugatura con il phon a freddo (che immagino non sia il massimo d’inverno). Già con questa prima asciugatura si nota qualcosa di diverso. Poi, ultima operazione, ciocca per ciocca, ma molto piccola, ecco il passaggio alla piastra. Alla fine ne esci felice, nuova e bellissima.

Si nota subito che il capello, soprattutto in punta, è pieno. E la stiratura non ha lo stesso risultato di quando fai la messa in piega normale e chiedi l’asciugatura con la piastra, zero, un’altra roba. Da paura.

Ma ora viene il bello (no, non solo il passaggio alla cassa): parlo dei 3 giorni a seguire in cui NON devo per nessuna ragione al mondo, nemmeno per un passaggio di cavallette o per emergenza culinaria, raccogliere i capelli, mettere anche solo un becco d’oca o una mollettina che dir si voglia, niente di niente. E’ concessa una legatura “morbida” per la doccia (ma che, siete pazzi? Io il primo giorno non mi sono nemmeno lavata, non si sa mai!). Arrivi al terzo giorno esausta da tanta fatica, ma felice.

Lavo finalmente i capelli (con shampoo fornito dal parrucchiere, uno che non contiene sale) con il fiato sospeso. E al momento dell’asciugatura compio un gesto che da anni non facevo: usare il phon. Sì, lo devi usare altrimenti il capello prende una piega sbagliata. Francesco e Graziano mi hanno dato le istruzioni operative: Se voglio essere liscia, phon e spazzola, senza fare chissà che, solo pettinarli mentre li asciugo. Se li voglio mossi, phon e dita tra i capelli.

Beh, nel corso delle settimane, ormai abbiamo superato il primo mese ho provato di tutto. E ogni volta mi commuovo. Perchè mai tanti soldi furono spesi meglio. Perchè il mio capello ha perso il crespo. Perchè non è mai stato tanto lucido e morbido. Insomma. perfetto!

Advertisements

4 pensieri su “Piastra addio. Da oggi sulla mia testa solo il meglio: cheratina lifting.

  1. Ho fatto anche io questo trattamento pazzesco che mi ha cambiato la vita! Fatto l’anno scorso, rifatto quest’anno. Mentre l’anno scorso dovevo asciugare i capelli con il phon, quest’anno la mia parrucchiera ha cambiato tipologia di prodotto e UDITE UDITE anche dopo il bagno in mare i capelli risultavano dritti come appena stirati!!! Idem dopo la doccia… questa estate non è stato necessario nemmeno il phon.
    Fuori piove? Tz’ acqua non ti temo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...