Acqua amara.

Noi due, sedute sulla vasca, abbracciate e umide di lacrime. La tua mano che sfiora il mio viso e il mio collo, poi insiste più coraggiosa, quasi a voler riconoscere quella pelle dimenticata. Il senso di appagamento è infinito, questo momento mi regala una sensazione nuova, o forse solo dimenticata. Questo è quello che si prova ad essere confortate, abbracciate, accomunate da questo dolore? Chissà a cosa pensavi, siamo senza parole, soffocate e singhiozzanti. Ma sono certa che anche per te è stato unico. Incredibile pensare a cosa ci si può perdere nella vita… Mamma.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...